il Bollo

agenzia di pietro

il Bollo Auto è la tassa legata al possesso di un veicolo.
Indipendentemente dal fatto che il veicolo sia utilizzato o meno, per la maggior parte dei veicoli, ad eccezione dei veicoli per cui la tassa è strettamente legata alla circolazione (es: ciclomotori, veicoli trentennali), si è tenuti a corrispondere il bollo nei termini previsti dalla legge .
I proventi del bollo vengono versati nelle casse della Regione dove è fissata la residenza dell'intestario del veicolo.

A differenza degli altri operatori che fanno riferimento al solo dato statico della targa, nella nostra Agenzia è possibile verificare gratuitamente  lo storico della posizione contributiva e correggere in tempo reale i dati eventualmente errati e/o incompleti presenti nel sistema. In tal modo si regolarizza fiscalmente la posizione evitando future sanzioni  ed accertamenti.

Perchè nessuno è come noi?

..te lo spiega il professor Eddie Oldie.

Riduzioni/Esenzioni dal pagamento per veicoli destinati ai portatori di handicap o invalidi.

secondo le normative della Regione Lazio.

La legge prevede l'esenzione dal pagamento della Tassa Automobilistica per i seguenti veicoli:

  • autovetture;
  • autoveicoli per trasporto promiscuo;
  • autoveicoli per trasporti specifici;
  • motocarrozzette;
  • motoveicoli per trasporto promiscuo;
  • motoveicoli per trasporti specifici;

destinati alla mobilità dei cittadini portatori di handicap o invalidi e riguarda i veicoli con limitazioni di cilindrata fino a 2000 cc per i veicoli a benzina e fino a 2800 cc per i veicoli diesel, ed è concessa per un solo veicolo.

Le tipologie di esenzione con la relativa documentazione necessaria sono racchiuse in questa

TABELLA RIASSUNTIVA .

Vi seguiremo passo dopo passo nell'intera procedura di richiesta.

 

 

 

Riduzioni/Esenzioni per veicoli storici.

Fino al 31/12/2014  per i veicoli ultraventennali di particolare interesse storico e collezionistico purchè in possesso dell' attestato di storicità ASI (Auto-Moto Club Storico Italiano) e per i motoveicoli anche dalla FMI (Federazione Motociclistica Italiana) era prevista l'esenzione dal pagamento della tassa automobilistica.

 

Dal 01/01/2015  non è più così. Cosa cambia?

- Veicoli ultraventennali:​​​

La legge 23/12/2014, n.190 (Legge di stabilità per il 2015) art.1 comma 666 ha disposto modifiche dell'art. 63 della legge 234/2000.

A seguito di queste modifiche, a partire dal 01/01/2015, tutti i veicoli (autoveicoli e motoveicoli) compresi tra i 20 e i 29 anni sono assoggettati alla normale tassa automobilistica regionale di possesso istituita con DPR. n. 39/1953 e disciplinata dalla legge n. 53/1983.

 

- Veicoli ultratrentennali:

Restano vigenti le agevolazioni per i veicoli ultratrentennali di cui alla Legge 342/2000.

Sono considerati veicoli storici ultratrentennali autoveicoli e motoveicoli con seguenti caratteristiche:

  • costruiti da oltre 30 anni (salvo prova contraria, l'anno di costruzione coincide con l'anno di prima immatricolazione in Italia o in un altro Stato),
  • non adibiti ad uso professionale o utilizzati nell'esercizio di attività di impresa, arti o professioni.

I veicoli storici ultratrentennali sono automaticamente esenti dal pagamento della tassa auto.

Qualora un veicolo ultratrentennale è posto in circolazione su strade ed aree pubbliche è soggetto al pagamento di una tassa di circolazione forfettaria di €28,40 per le auto e €11,36 per le moto. Essa è dovuta per l'intera annualità solare e non è soggetta a sanzioni in caso di ritardato o mancato pagamento, non va pagata se il veicolo rimane inutilizzato.

Share by: